Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdì, 28 luglio 2017

Pubblicato: 04/02/2013

Lavori a San Berillo, il 7 si comincia


CATANIA - «Giovedì 7 febbraio comincerà a corso Martiri la grande operazione risanamento». Parola di sindaco che ieri sera, durante i festeggiamenti per la Santa Patrona si è lasciato scappare, forse deliberatamente, oppure per l'entusiasmo d'aver portato a casa anche il Piano di risanamento, la data in cui comincerà l'operazione di recupero del vecchio San Berillo.

«A questo punto - spiega Stancanelli - tutto è pronto per il grande inizio - ha spiegato -. Sarà l'avvio di una stagione positiva per Catania che adesso sarà possibile visto che la città è stata messa in sicurezza col Piano di risanamento appena approvato dal Consiglio». Il sindaco ha anche spiegato come si svolgeranno i lavori: «La prima operazione sarà quella della delimitazione e recinzione delle aree che in un secondo tempo saranno il teatro del risanamento vero e proprio. Si procederà anche allo sbancamento con le ruspe».

Resta però da capire cosa accadrà a chi ancora oggi vive in consizioni da terzo mondo nelle aree da recuperare: «Saranno accompagnati con un piano definito morbido. Di questo si sta occupando l'assessore ai Servizi sociali, Carlo Pennisi. Posso però confermare che anche queste aree saranno rese libere per consentire alle ditte di aprire i cantieri».

Il grande progetto di risanamento porta la firma dell'architetto Mario Cucinella che ha pensato a un progetto ad ampio respiro con un grande boulevar al centro di corso Martiri e tutto intorno aree a verde, un teatro, un museo, strutture ricettive, un parcheggio coperto e appartamenti soprattutto per i giovani. Il Piano, secondo quanto illustrato l'anno scorso dai tecnici alla presentazione del masterplan, prevede un investimento di 200 milioni e l'assunzione nel primo anno di lavori di 500 maestranze.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.