Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdì, 24 marzo 2017

Pubblicato: 18/01/2013

"A Catania correremo da soli"

Luca Ciliberti / 
Da lunedì il Movimento 5 Stelle etneo recluterà candidati per le prossime elezioni comunali, iscrizioni aperte a tutti i cittadini. Gianina Ciancio: "Ma il sindaco sarà scelto tra gli attivisti di lungo corso, nessuna alleanza né convergenza con i nomi che già circolano in città". VIDEO E FOTO ALL'INTERNO

Nessuna alleanza e un candidato sindaco espressione unitaria del Movimento. La composizione della lista sembra ancora in alto mare, ma la macchina del M5s per le comunali di primavera a Catania si è già messa in moto.

La prima uscita pubblica del Movimento 5 Stelle di Catania per arruolare aspiranti candidati alle prossime elezioni amministrative non è stata un successone di pubblico: poco più di un centinaio di presenze al centro Zo, molti attivisti dei due meetup catanesi, qualche curioso e tra questi anche tanti "non giovanissimi".

L'adunata si è trasformata prevalentemente in un dibattito interno ai due "gruppi" presenti a Catania che contano in totale poco meno di un centinaio di attivisti e che hanno molte divergenze tra loro, gli stessi che in questi giorni cercano di stabilire regole e modalità di partecipazione politica aperta anche ai simpatizzanti del movimento di Grillo.

In realtà, l'iniziativa del M5s nasce sì dall'idea di apertura alla città, ma anche dall'esigenza pratica di allargare un gruppo numericamente ancora esiguo rispetto al lungo elenco di candidati da presentare alle amministrative, in attesa dello tsunami Grillo, che alzerà l'interesse e accenderà le luci sul Movimento etneo.

Da lunedì prossimo e fino al 4 febbraio saranno disponibili sul sito Catania5stelle.it i moduli da compilare per proporre la propria candidatura, casellario giudiziale compreso. "Prima di tutto vogliamo gente onesta che abbia voglia di lavorare", spiega Giorgia Musumeci, una delle moderatrici del dibatitto. La lista sarà scremata a discrezione degli stessi attivisti che vaglieranno le proposte per poi sottoporre i prescelti alla "graticola" (GUARDA LA FOTO), una sorta di screening con intervista registrata per accertare quanto dichiarato nella daomanda di presentazione. Per tutti sarà fondamentale iscriversi al Movimento 5 Stelle nazionale.

Ai cosidetti esterni saranno riservati metà dei posti in lista, gli altri saranno occupati dai militanti di vecchia data. Aperte quasi tutte le candidature, da consigliere comunale a consigliere di municipalità fino a rappresentante di lista. Resta vincolata la scelta del candidato sindaco, che sarà scelto tra una rosa di attivisti che hanno già partecipato alle iniziative del Movimento di Catania. "Nessuna convergenza su nomi che già circolano. Non faremo alleanze elettorali nè presentermo più liste collegate al nostro simbolo, che sarà unico e riconoscibile - spiega il deputato regionale Gianina Ciancio - sarebbero contro la scelta democratica e diretta che noi perseguiamo da sempre. Il nome del nostro candidato sindaco? Preferirei fosse donna, ma il nome lo annunceremo a breve, spero prima che Grillo arrivi a Catania".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.