Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdì, 24 novembre 2017

Rifiuti, raccolta ferma nell'Agrigentino

Stop nei 18 Comuni dell'Ato Gesa Ag2 per la scadenza dell'ordinanza che consentiva di conferire nella discarica Gela. Ancora roghi nel Palermitano

PALERMO - Continuano nel Palermitamo i roghi di rifiuti. A Partinico sono divampati in via Mulini, nei pressi del mercato ortofrutticolo, a Terrasini in contrada Paterna. Incendi anche a Carini e Cinisi. La situazione dell'Ato Palermo 1, che serve 12 comuni, resta molto grave e la raccolta dei rifiuti va a rilento. Incendi di cassonetti si sono verificati anche a Palermo, nel Villaggio Santa Rosalia, in via Vincenzo Vitali, e in via Giovanni Calabrò. Roghi anche nella zona di via Oreto, in via Ammiraglio Carlo Bergamini e in via San Filippo a Palermo.

Intanto è di nuovo ferma, da oggi, la raccolta della spazzatura ad Agrigento e nei 18 Comuni dell'Ato Gesa Ag2. Ieri, è scaduta l'ordinanza del dipartimento regionale acqua e rifiuti, che consentiva di conferire nella discarica di Gela (Cl). Non essendo intervenuta nessuna proroga, è stata data disposizione al raggruppamento delle imprese di sospendere il servizio per almeno due giorni. Nel frattempo si tenterà di raggiungere una soluzione che consenta una ripresa del servizio.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.