Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 23 maggio 2017

Usa, strage di bimbi in una scuola elementare

E' di 27 morti, tra cui 20 bambini tra i 5 e i 10 anni, il bilancio della sparatoria in un istituto del Connecticut. Si suicida il killer, poco pi¨ che ventenne. La vittima designata era la madre, insegnante

NEW YORK - Un lago di sangue. L'orrore più profondo. Terrificante. L'incubo di qualsiasi genitore che abbia dei figli piccoli negli Stati Uniti dalle armi facili ha oggi preso drammaticamente corpo in Connecticut.

Il bilancio ufficiale è di 27 morti, tra cui 20 bambini, tra i 5 e i 10 anni: sono stati falciati da un giovane, Ryan Lanza, poco più che ventenne, armato fino ai denti in una scuola elementare di un paesino circondato da boschi, a un centinaio di chilometri da New York. Il ragazzo si è poi suicidato.

Poche ore dopo la strage, il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, non ha potuto trattenere le lacrime, parlando alla nazione in diretta tv. "Dobbiamo agire per impedire che stragi come queste si ripetano al di là della politica", ha detto Obama.

Il folle avrebbe agito con un complice, secondo alcuni suo fratello minore, che è stato arrestato. Ora Ryan Lanza è morto, come è morta sua madre Nancy, insegnante della piccola scuola, che il killer ha ucciso prima di provocare la strage nell'aula.

Le autorità distillano le informazioni con il contagocce. Si sa però con certezza che l'assassino aveva una ventina d'anni, e si chiamava Ryan Lanza. Vestito tutto di nero, con indosso un giubbotto antiproiettile come se andasse in guerra, usando quattro pistole ha sparato all'impazzata, almeno un centinaio di colpi. Sin dall'ingresso della scuola, la Sandy Hook di Newton, dove secondo alcune indicazioni ha subito freddato il presidente e lo psicologo dell'istituto.

Ma la vera, terribile mattanza l'ha compiuta in una aula dell'asilo, tra i bimbi più piccoli. Un'intera classe manca all'appello, è stata cancellata, hanno riferito diverse fonti di stampa citando fonti ufficiali che hanno voluto mantenere l'anonimato. A rendere tutto ancora più assurdo, se possibile, è però il fatto che la sua vittima designata era sua madre. Miracolosamente sei bambini sono stati trovati vivi negli armadi della scuola di Newtown.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.