Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 21 novembre 2017

Mega blitz della guardia di finanza a Palermo
metà dei negozianti non rilascia scontrino

Controllate 218 attività commerciali, con multe complessive di 730 mila euro anche per abusivismo e lavoro nero. Nella provincia la percentuale di violazione fiscale arriva al 90%

PALERMO - Nel corso dell'ultimo fine settimana 88 pattuglie del comando provinciale della guardia di finanza di Palermo hanno portato a termine un'operazione di controllo del territorio contro i commercianti abusivi e chi non rispetta gli obblighi fiscali: 218 le attività commerciali controllate, contestate sanzioni per complessivi 730 mila euro.

Per quanto riguarda le verifiche sul rispetto dell'obbligo di rilascio di scontrini e ricevute fiscali, 194 sono state le attività controllate, con il riscontro di irregolarità - fra mancata consegna del documento fiscale al cliente e omessa installazione del misuratore fiscale - nei riguardi di 79 operatori, con una percentuale di violazioni di circa il 45%, mentre in determinate aree della provincia si sono toccate punte intorno al 90%.

Per il contrasto al lavoro nero, sono stati controllati altri 24 esercizi, con la scoperta di 3 lavoratori irregolari e 51 completamente in nero. Per questi esercizi, oltre alle sanzioni amministrative previste, verrà avanzata la proposta di sospensione della licenza.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.