Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
giovedì, 27 aprile 2017

Noto, litiga col padre e lo uccide a coltellate

Carmelo Iacono, 72 anni, è stato assassinato nella sua abitazione dal figlio Massimiliano, 42 anni, al culmine di una discussione. A dare l'allarme i vicini di casa. Guarda il video

NOTO (SIRACUSA) - Un pensionato di 72 anni, Carmelo Iacono, è stato ucciso con diversi colpi di coltello nella sua abitazione di Noto, nel Siracusano. Il figlio della vittima, Massimiliano, 42 anni, è stato fermato dai carabinieri per l'omicidio che sarebbe stato commesso al culmine di una lite.

Il delitto è stato compiuto nell'abitazione della famiglia Iacono, in via Lago, nel centro della città barocca di Noto. A dare l'allarme sono stati alcuni vicini di casa, preoccupati per le urla avvertite durante la lite. Nell'appartamento gli investigatori hanno trovato il corpo di Carmelo Iacono.

Poco dopo i carabinieri hanno trovato il figlio della vittima, Massimiliano, che vagava per strada. L'uomo, che sembra sia affetto da qualche problema di natura psichica, è stato condotto in caserma dove è attualmente trattenuto. Avrebbe già fatto alcune ammisioni circa la sua responsabilità. Sconosciuto il movente del litigio sfociato nell'omicidio.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.