Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdý, 20 ottobre 2017

Catania, piano del Comune per la Festa dei morti

Impegno extra per la sicurezza e la viabilitÓ durante la tradizionale visita al cimitero dell'1 e 2 novembre. Il sindaco: "I cittadini ci aiutino usando i mezzi pubblici"

CATANIA - Un piano straordinario di presidio per la sicurezza dei cittadini e della viabilità è stata varato dall'amministrazione Stancanelli per fare fronte, nei giorni 1 e 2 novembre, alla tradizionale visita dei defunti al cimitero di via Acquicella. Secondo le stime della protezione civile comunale sono circa 250-300 mila i catanesi residenti o emigrati che nella festività di Ognissanti  e nella ricorrenza dei defunti si recano aal cimitero di Zia Lisa.

Il Comune ha varato un Piano operativo di assistenza alla popolazione. "Gli interventi predisposti - ha spiegato il sindaco Raffaele Stancanelli - riguardano le aree del cimitero, il sistema viario cittadino e parte dell'area interna al dismesso  mercato ortofrutticolo all'ingrosso, che ospita la consueta Fiera dei morti. Nel cimitero ci sarà la presenza di volontari della protezione civile che aiuteranno gli anziani e i portatori di handicap".

Il sindaco ha "invitato i cittadini a utilizzare i mezzi pubblici per non intasare il traffico cittadino che nella zona sarà particolarmente intenso, tanto che abbiamo previsto l'impiego di oltre un centinaio di vigili urbani. Inoltre - ha concluso Stancanelli - sarà disponibile il parcheggio di circa mille posti con annesso l'ingresso per accedere al cimitero oltre al potenziamento delle linee Amt e Fs di collegamento con il cimitero di Acquicella".




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.