Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
giovedì, 23 marzo 2017

Pubblicato: 29/08/2012

Regione, rivisti i patti di stabilità

Rimodulati numerosi tetti di spesa tra cui quelli relativi ai trasferimenti ai Comuni, alla formazione e all'emergenza rifiuti

PALERMO - Dando seguito agli impegni assunti nell'ultima giunta di governo, il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, e l'assessore per l'Economia, Gaetano Armao, hanno sbloccato la spesa soggetta al patto di stabilità 2012.

Per consentire, infatti, lo sblocco della spesa regionale, ed in particolar modo di alcuni settori strategici, sono stati rimodulati i tetti che erano già stati previsti ad inizio anno per i dipartimenti. In particolare, si tratta delle spese relative ai mutui, al personale, ai forestali, ai trasferimenti ai Comuni, alla formazione e all'emergenza rifiuti.

"Le scelte fatte dal governo nazionale - ha detto il ragioniere generale Biagio Bossone a conclusione della riunione - ci hanno indotto a rivedere le previsioni che a suo tempo avevamo avanzato. Tuttavia, pur nelle difficoltà in cui siamo costretti ad operare, abbiamo rivisto le previsioni e siamo pronti ad ulteriori modifiche in relazione ad eventuali nuove esigenze che dovessero prospettarsi nelle prossime settimane".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.