Facebook | Twitter | Mobile | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 28 agosto 2016

Raccolta differenziata, Sicilia all'anno zero

Solo il 9,4% nel 2010 contro il 65% previsto dalla legge. Enna disastrosa, Trapani la provincia più riciclona

PALERMO - Sicilia ancora all'anno zero in tema di raccolta differenziata dei rifiuti. Il tasso, nel 2010, si è attestato al 9,41% ben 55,59 punti in meno rispetto all'obiettivo del 65% fissato dalla legge a partire dal 2012. In un anno, dal 2009 al 2010, il tasso è cresciuto di appena 2,15 punti. Non solo, alcune province addirittura fanno passi indietro: è il caso di Enna che passa dal 4,8% all'1,73% (-3,07%) e di Ragusa dal 9,12 al 8,52% (-0,6%).

I dati si evincono dal programma per la prevenzione della produzione dei rifiuti in Sicilia della Regione siciliana, elaborato a fine luglio di quest'anno dal dipartimento regionale per l'Acqua e i rifiuti.

Trapani risulta la provincia più riciclona con il 26,7%, grazie al porta a porta, con un balzo del 11,6% rispetto all'anno precedente (era 15,1% nel 2009). Agrigento si attesta al 12,93% (era il 10,7%), Caltanissetta all'8,54% (5,2%), Catania 8,3% (6,73), Messina 7,54% (4,62%), Palermo 6,81% (6,61%) e Siracusa 6,07% (4,6%).




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.