Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 17 ottobre 2017

Pubblicato: 03/05/2012

Scheda grigia per tutti


PALERMO - La scheda per l'elezione del sindaco e del Consiglio comunale, che gli elettori troveranno ai seggi il 6 e 7 maggio, è di colore grigio. Ogni scheda reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, al cui fianco sono riportati i contrassegni delle liste ai quali il candidato è collegato. Si può votare un candidato alla carica di sindaco e una lista a lui collegata tracciando un segno sul rettangolo contenente il nome e cognome, prestampato, del candidato sindaco e un segno sul contrassegno di una lista a lui collegata.

Si può votare un candidato alla carica di sindaco e una lista collegata a diverso candidato sindaco tracciando un segno sul rettangolo del candidato sindaco prescelto e uno sul contrassegno della lista prescelta, anche se collegata a diverso candidato sindaco.

Il solo segno sul contrassegno della lista, a differenza del passato - dice la Regione siciliana - non estende il voto al candidato sindaco collegato, al quale pertanto bisogna attribuire un voto espresso. L'elettore non deve riscrivere il nome e cognome del candidato sindaco, pena l'annullamento della scheda.

Si può esprimere un solo voto di preferenza per il Consiglio, scrivendo nell'apposita riga, tracciata a fianco del contrassegno della lista prescelta, il cognome del candidato consigliere. In caso di due candidati con lo stesso cognome occorre aggiungere anche il nome.

Nei 125 comuni fino a 15 mila abitanti, le elezioni si svolgono a turno unico: è eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti. Negli altri 22 comuni, invece, sarà eletto sindaco chi avrà riportato almeno la metà più uno dei voti. In caso contrario, gli elettori saranno chiamati al ballottaggio, il 20 e 21 maggio, per scegliere tra i due candidati più votati al primo turno e sarà eletto colui che avrà ottenuto il maggior numero di voti.

Per le circoscrizioni si vota con una scheda rosa e per la prima volta il presidente è eletto direttamente dai cittadini. Per votare è necessario presentarsi al seggio con un documento di identità e la tessera elettorale. L'elettore che non ha la tessera può richiederla all'ufficio elettorale del comune di residenza.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.