Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 27 giugno 2017

Pubblicato: 22/03/2012

Sassaiola al Cara di Mineo

Contestazione di alcuni nigeriani che hanno richiesto da tempo lo status di rifugiati politici

MINEO (CATANIA) - Una forte contestazione è stata registrata nel primo pomeriggio nel Centro accoglienza richiedenti asilo (Cara) di Mineo. Protagonisti, secondo fonti investigative, sarebbero stati decine di nigeriani che hanno lanciato sassi all'interno della struttura.

Al centro della rivendicazione la lentezza burocratica nel riconoscimento dello status di rifugiato politico e la voce circolata di non rinnovo dei permessi di soggiorno in scadenza. Nel Cara di Mineo ci sarebbero poco meno di 2 mila persone, e recentemente vi sarebbero stati trasferiti anche egiziani e siriani.

La contestazione si è poi spostata sulla strada statale Catania-Gela che è stata occupata. In zona sono presenti carabinieri e polizia.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.