Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 24 giugno 2017

Botta e risposta Finocchiaro-Ferrandelli


CATANIA - Sul caso delle primarie a Palermo, oggi botta e risposta tra anna Finocchiaro, che a Catania a partecipato a un incontro promosso dall'Arcigay e Ferrandelli, che a Palermo è già in campagna elettorale dopo aver vinto le primarie.

Ai giornalisti presenti, il capogruppo dei senatori del Pd dice: "Ci sono state le primarie e c'è stato un vincitore. Questo è il punto. La mia opinione è che si potrebbe pensare ad un'altra candidatura se ci fosse una assunzione di responsabilità da parte di tutti gli attori, e questi mettessero a disposizione il seguito che hanno e il consenso che hanno ricevuto. Ma è una scelta politica - ha aggiunto Anna Finocchiaro - che sta nelle mani di coloro i quali, in quanto candidati a diventare il sindaco e presentatisi alle Primarie, sono i protagonisti veri di questa fase".

Fabrizio Ferrandelli, vincitore delle primarie del centrosinistra, non ci sta e chiede un vertice con i leader dei partiti per ristabilire l'unità e gli accordi in vista delle elezioni comunali. "Chiedo la convocazione urgente di un tavolo programmatico e progettuale con tutte le forze del centrosinistra e con tutti i candidati alle primarie. Ribadisco, con molta serenità, il bisogno di sintonizzarsi con la voglia di cambiamento che si respira da mesi in città. Non si può tradire il voto di 30 mila palermitani che il 4 marzo hanno scelto il loro candidato a sindaco".

"Invito tutti ad abbassare i toni - aggiunge - e a fermare questo gioco al massacro che inevitabilmente porta vantaggio ai nostri avversari. Preoccupiamoci di vincere le elezioni e affrontiamo insieme i problemi di Palermo e dei palermitani".

"Un altro candidato a sindaco? Chi fa una simile proposta tradisce il popolo delle primarie. La situazione che si sta creando sarebbe comica se il centrosinistra non fosse tragico" dice commentando le dichiarazioni del capogruppo del Pd al Senato, Anna Finocchiaro. "Vado avanti - aggiunge - e non mi lascio intimidire dai potenti e dai prepotenti".

Ferrandelli spiega che ha cercato di incontrare i suoi avversari alle primarie, "ma finora ho visto solo Antonella Monastra. Davide Faraone è irrintracciabile, Rita Borsellino dice una cosa al telefono, quando parla con me, e quella opposta nei suoi comunicati stampa, ma ancora non sono riuscito a incontrarla".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.