Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledý, 22 novembre 2017

Etna, liberati i 25 turisti
ma il vulcano resta proibito

Il gruppo, isolato da due giorni per colpa del maltempo, ha potuto lasciare il Rifugio Sapienza. Piazzali ancora pieni di neve, bloccato dalle forze dell'ordine chi voleva approfittare della bella giornata

NICOLOSI (CATANIA) - Hanno potuto finalmente lasciare il Rifugio Sapienza i 25 turisti rimasti per due giorni isolati nel Rifugio Sapienza, sul versante sud dell'Etna, a quota 1.900 metri, a causa delle abbondanti nevicate che avevano bloccato la strada per Nicolosi.

La strada provinciale 92 è stata sgomberata dalla neve dagli operatori della Provincia e della società Pubbliservizi che hanno lavorato giorno e notte con mezzi speciali.

In compenso brutta sorpresa per chi sperava, viste le buone condizioni del tempo, di salire sul vulcano. Molti turisti sono stati bloccati dalle forze dell'ordine, che hanno proibito l'accesso al Rifugio Sapienza in quanto i piazzale sono ancora ricoperti di neve. Una beffa, con il sole alto in cielo: impianti chiusi e pochissimi fortunati che hanno avuto la possibilità di godersi la giornata.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.