Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedì, 25 settembre 2017

Pubblicato: 04/02/2012

E' caos maltempo: 7 morti

Le abbondanti nevicate stanno creando disagi pesantissimi in tutta Italia. Difficoltà di circolazione sulle autostrade e sulla rete ferroviaria, voli cancellati nello scalo romano di Fiumicino. Capitale imbiancata, scontro Alemanno-Gabrielli

ROMA - L'Italia devastata dalla neve e dal maltempo. Almeno 5 i morti nel Centro del Paese: una donna di 46 anni è stata schiacchiata dalla serra nella quale lavorava caduta per il peso della neve; un uomo di 34 anni è deceduto dopo aver dormito in macchina dove era rimasto bloccato, stessa la sorte per un altra persona trovata senza vita nella sua auto a Isernia. Un senzatetto è stato trovato assiderato nella rocca medievale di Castiglione Del Lago, un anziano di 80 anni non è stato soccorso in tempo dall'ambulanza.

In Alta Val Pusteria due scialpinisti sono stati uccisi da una valanga. Grandi i disagi soprattutto in Abruzzo e Molise, oltre che a Roma, a causa delle abbondanti nevicate. Il Paese è in gran parte sotto il gelo e ora c'è il rischio ghiaccio. Le maggiori difficoltà al momento riguardano la circolazione sulle autostrade e sulla rete ferroviaria.

Nella capitale, per i disagi subiti dai cittadini (pochi bus, zero taxi), è polemica tra Gianni Alemanno e Franco Gabrielli. Il sindaco chiede una commissione d'inchiesta per allarme inadeguato, il capo della protezione civile risponde: "Alemanno sapeva tutto". Tante persone si sono presentate con gli slittini al Circo Massimo, per una sorta di settimana bianca 'low cost'.

Tra Lazio, Abruzzo, Molise, Marche oltre 150 mila famiglie sono senza energia elettrica e in alcuni casi anche senz'acqua. Molti i comuni isolati, viabilità e trasporti in tilt. Oltre 300 passeggeri su treni bloccati dalla neve per più di 24 ore. Nei soccorsi interviene anche l'esercito. 

Il Viminale ha lanciato, anche oggi, l'invito ad automobilisti e tir di evitare di viaggiare nelle regioni del Centro. Un treno, con circa 150 persone, è bloccato alla stazione di Carsoli dalle 17 di ieri. Un altro centinaio, tra cui anziani, bambini ed una donna incinta, sono bloccate da 17 ore sul treno regionale Roma-Pescara, fermo dalle 17.30 di ieri nella stazione di Tivoli, in provincia di Roma. Notte al gelo, nel Casertano, per 15 passeggeri, tra i quali anche una signora disabile, per un treno partito da Napoli e diretto a Campobasso alle 17 di ieri.

A Fiumicino si registra la cancellazione di diversi voli. Al nord resta una temperatura polare. Milano il termometro è arrivato a -9, a Livigno -24; fino a -20 gradi in Valle d'Aosta. La bora a Trieste ha raggiunto i 130 km/h. In Emilia Romagna dopo qualche ora di tregua, ha ripreso a nevicare pressochè su tutta la regione dove nelle ultime 72 ore sono caduti anche oltre 70 centimetri di neve. Ma la situazione, spiega la Polstrada, non crea ancora particolari disagi al traffico, per altro molto limitato. Neve in mattinata anche al centro di Napoli. Gli oltre 22 passeggeri della nave Tirrenia, Civitavecchia-Olbia, e che a causa del forte vento ha urtato in banchina riportando un lungo squarcio, arriveranno in giornata con altre due navi.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.