Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 26 marzo 2017

Cgil Palermo: 8 migranti aggrediti in un anno


PALERMO - Sono otto i casi di violenza nei confronti di migranti a Palermo dall'inizio dell'anno a oggi, l'ultimo in ordine di tempo risale a domenica scorsa: la vittima è un giovane Tamil, aggredito nel quartiere della Zisa. La denuncia arriva dalla Cgil, che lancia un appello a politici e istituzioni affinchè intervengano contro l'escalation di violenza registrata in città, in questi ultimi mesi, e annuncia una manifestazione per sabato prossimo, insieme a un cartello di associazioni, movimenti e partiti per dire no al razzismo.

"Nell'ultimo mese e mezzo - ha detto il responsabile provinciale della Cgil Zaher Darwish, durante la conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa - abbiamo registrato tre episodi di violenza da parte del branco nei confronti di quattro giovani Tamil, uno dei quali èstato colpito con una mazza da baseball ed è finito in prognosi riservata. Il clima di violenza è allarmante. Abbiamo tentato di coinvolgere il consiglio comunale ma senza successo - prosegue il sindacalista- Le periferie della città e le zone del centro, dove si registra una alta presenza di stranieri, sono abbandonate a loro stesse. Serve un progetto culturale per la città".

"La comunità senegalese - ha aggiunto Youssoupaha Thiam dell'associazione Sos Razzismo, che da dieci anni vive a Palermo - è concentrata principalmente nel quartiere di Ballarò. L'80% dei miei connazionali fa il venditore ambulante. Spesso lasciano la merce che vendono nella loro auto e ripetutamente sono vittime di rapine da parte di vicini di casa. L'ultimo episodio risale a tre giorni fa. Abbiamo denunciato quanto accaduto - conclude - ma senza successo".

Il sindacato lancia un appello anche al Cardinale Paolo Romeo, affinchè dedichi una giornata di preghiera per le comunità immigrate, e al Comune di Palermo perchè conceda la cittadinanza onoraria a Waren, il giovane Tamil che due mesi fa è stato vittima di violenza nel quartiere della Zisa. Alla manifestazione del 10 dicembre parteciperà anche il responsabile nazionale immigrazione della Cgil Pietro Soldini.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.