Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 24 ottobre 2017

Allagamenti e fango nelle case
la Sicilia nel caos maltempo

Esonda il torrente Forcile a Catania, cittadini sui tetti e in strada per protesta. Ad Aci Castello acqua nelle abitazioni. Ritardi all'aeroporto e al Palaghiaccio per i mondiali di scherma. Maltempo e disagi anche alle Eolie e sul versante occidentale dell'isola

CATANIA - Un nubifragio si sta abbattendo da due giorni sulla Sicilia. I danni maggiori sui registrano a Catania e Palermo. Nella città etnea la pioggia sta allagando diversi quartieri.

SUI TETTI DI S. MARIA GORETTI. La zona sud-est della città si è allagata per l'esondazione del torrente Forcile. I rioni maggiormente colpiti dai danni sono San Giuseppe la Rena, Santa Maria Goretti, dove non ha retto l'impianto fognante. Alcuni cittadini, per protesta, sono saliti sui tetti delle proprie abitazioni che hanno le cantine piene d'acqua. Altri hanno bloccato le vie, rallentando così il traffico verso l'aeroporto. I passeggeri dei voli sono stati costretti a raggiungere lo scalo a piedi. Quando la pioggia si è fermata l'acqua ha cominciato a defluire. Il Comune ha già inviato nei rioni interessati operai e tecnici dell'ufficio manutenzione, polizia municipale e dipendenti e volontari della protezione civile. Con loro, oltre alla protezione civile regionale, i vigili del fuoco con due idrovore.

ACQUA E FANGO AD ACI CASTELLO. Il nubifragio ha causato gravi danni a un complesso edilizio di Aci Castello dove l'acqua è entrata nelle abitazioni raggiungendo il livello di un metro, e un 35enne è riuscito a salvarsi uscendo di casa dalla finestra. Le abitazioni sono state evacuate. Nella struttura pioggia e fango hanno coperto le auto posteggiate. Sul posto sono intervenuti anche i sommozzatori di vigili del fuoco.

PLAIA E FONTANAROSSA. L'allagamento ha colpito anche un circo nella zona marinara della Plaia. Ritardi, di circa un'ora, si sono registrati nei voli all'aeroporto di Catania: anche in quella zona l'acqua è alta e ci sono problemi di accesso e parcheggio. Tra le zone colpite anche la Plaia, dove si stanno svolgendo i mondiali di scherma: i problemi al parcheggio del Palaghiaccio hanno richiesto l'intervento dei vigili del fuoco, con le idrovore. I difficili collegamenti stradali hanno provocato un ritardo di 40 minuti nel programma delle gare. Problemi pure con l'energia elettrica, che è stata poi riattivata. La pioggia non ha comunque fermato gli spettatori.

E' stato chiuso il transito in via San Giovanni Galermo a nord della circonvallazione: il sistema di drenaggio delle acque reflue non ha retto e la zona, per precauzione, è stata transennata. Nel torrente Forcile, nei mesi scorsi il Comune aveva eseguito dei lavori di 'pulizia', ma pare che la notte scorsa non ha funzionato la pompa di prelevamento e si è creato un 'tappo' di arbusti e detriti che ha favorito l'esondazione.

EOLIE. Il maltempo si è abbattuto anche sulle isole Eolie, causando difficoltà nei collegamenti e allagamenti. Quella più colpita è Lipari, dove sono stati numerosi gli interventi di vigili del fuoco e della protezione civile e degli operai del comune. A Quattropani, per un piccola frana, dieci famiglie sono rimaste isolate perché è stata bloccata l'unica strada sterrata d'accesso per la presenza di fango e detriti. Per il mare forza 7 per il vento da nord est da ieri pomeriggio sono isolate Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi. I collegamenti tra Lipari e Milazzo sono eseguiti soltanto dai traghetti della Siremar.

SITUAZIONE NEL RESTO DELLA SICILIA. A Palermo sono numerosi gli allagamenti soprattutto nei sottopassi, oltre che a Mondello, in viale Michelangelo e viale Regione siciliana, in via Messina Marine. Numerose le richieste di aiuto ai vigili del fuoco da parte di automobilisti fermi in strada. Un violento temporale si è abbattuto a Messina e in particolare in provincia causando frane e allagamenti. A Tusa, nella zona tirrenica del messinese, il crollo di un costone roccioso in un strada comunale ha danneggiato un' autovettura. Allagamenti anche nella strada provinciale tra Librizzi e Raccuia nei pressi del campo sportivo, dove si procede a senso unico alternato.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.