Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 24 maggio 2017

Pubblicato: 09/09/2011

Catania capitale del divertimento

Fumetti, graphic novel, cinema d’animazione e giochi di ogni tipo per la prima edizione di Etna Comics. Gli organizzatori: "Trasformeremo la città in una metropoli della creatività"

CATANIA - "Questa manifestazione era già attesa da tempo da numerosissimi giovani appassionati del settore. La folla che, da questa mattina, aspetta paziente fuori da Le Ciminiere è la testimonianza che sono tanti i giovani che volevano un evento di questo tipo. Una saga dell'estro, dell'inventiva e della fantasia che mi auguro si ripeta" ha affermato il presidente della Provincia Regionale di Catania Giuseppe Castiglione inaugurando stamane nel capoluogo etneo il Festival del fumetto "Etna Comics", in programma fino a domenica prossima. Soddisfatti gli organizzatori.

"Trasformeremo la città di Catania - ha commentato l'Executive Manager di Medea Communications e direttore generale di Etna Comics Antonio Mannino - in una metropoli della creatività. Etna Comics è l'evento che tutta la Sicilia aspettava da anni". Dopo il taglio del nastro Etna Comics ha preso il via con un programma ricco di conferenze, workshop e appuntamenti sull'area palco. Con le conferenze di Gualtiero Cannarsi dal titolo "L'adattamento cinematografico delle anime giapponesi" e "L'animazione giapponese tra passato, presente e futuro" con Yoshiko Watanabe, storica assistente del maestro Osamu Tezuka.

Altamente formativo l'incontro con alcuni responsabili della Scuola Internazionale di Comics: "Icomics". E ancora, l'incontro con Mark Tedin, illustratore per "Magic: the Gathering" e con Emiliano Santalucia, concept designer per la Hasbro. E poi, illustratori, disegnatori, come Simone Bianchi e Lucio Parrillo, e doppiatori come Fabrizio Mazzotta. Nelle Japan Rooms si può anche partecipare al cerimoniale del tè e al rito di vestizione del kimono.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.