Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 22 ottobre 2017

A Mosca i capolavori di Antonello da Messina

Le opere d'arte sono state concesse dalla Regione in occasione dell'anno bilaterale Italia-Russia: "Una vetrina da sfruttare per i turismo di ritorno"

PALERMO - Dal 9 settembre al 20 novembre alcuni tra i capolavori di Antonello da Messina saranno esposti nei saloni della Galleria Statale Tretyakov di Mosca, che ospita la più grande collezione di belle arti russe al mondo, mentre a dicembre arriverà in Sicilia una mostra sulle "Avanguardie Russe".

Si tratta della Madonna col Bambino benedicente e un francescano in adorazione (recto) e l'Ecce Homo (verso) del museo regionale di Messina; il San Gerolamo, il San Gregorio e il Sant'Agostino della Galleria regionale di Palazzo Abatellis di Palermo, opere d'arte che promuoveranno l'immagine della Sicilia in Russia nell'ambito delle manifestazioni in occasione dell'Anno bilaterale Italia-Russia "per la promozione della lingua e della cultura russa in Italia e dell'Italia in Russia".

L'esposizione è stata presentata a Palazzo Abatellis di Palermo dall'assessore regionale per i Beni culturali e dell'Identità siciliana, Sebastiano Missineo, e quello per le Risorse agricole e alimentari, Elio D'Antrassi. "È un'occasione straordinaria - ha detto Missineo -, una vetrina importante per valorizzare la qualità della proposta culturale della Sicilia che si è arricchita con il ritorno della Venere di Morgantina e che diventerà ancora più completa con la riapertura della Villa del Casale di Piazza Armerina, dopo il lungo restauro".

Per l'assessore Missineo "la Russia è un bacino turistico da privilegiare anche per la recente vocazione a viaggiare dei suoi cittadini e a preferire l'Italia rispetto ad altre mete europee".

"Ambasciatori della Sicilia saranno i nostri Antonello - aggiunge - e stiamo anche programmando e organizzando, d'intesa con altri partner istituzionali, alcune iniziative per promuovere l'identità siciliana attraverso eventi culturali e dell'arte culinaria".
Las Regione ha anche preparato un video documentario sui musei siciliani, in cui sono visibili le opere di Antonello da Messina e le altre tavole del pittore siciliano, che sarà proiettato a Mosca durante il periodo di svolgimento della mostra.

"L'assessorato per le Risorse agricole e alimentari - ha detto l'assessore Elio D'Antrassi - contribuisce in modo significativo a questo evento di scambio portando in Russia prodotti tipici della nostra terra perchè questa conoscenza è una grande opportunità per aprire quel grande mercato costituito dalla Russia ai prodotti tipici siciliani".




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.