Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
giovedì, 24 agosto 2017

Vittoria, l'anziana carbonizzata
era stata uccisa a coltellate

L'autopsia ha rivelato che Salvatrice Guastella, 79 anni, è stata colpita nella sua abitazione e non è morta per asfissia. Solo dopo l’assassino ha incendiato la casa

VITTORIA (RAGUSA) - È stata uccisa a coltellate l'anziana donna di 79 anni ritrovata carbonizzata sabato a Vittoria (Ragusa) all'interno della propria abitazione. L'autopsia eseguita dal medico legale Giuseppe Algieri ha svelato che Salvatrice Guastella, non è morta per asfissia da fumo in seguito ad un presunto corto circuito all'impianto elettrico della sua abitazione, è stata in realtà ammazzata.

L'assassino ha poi incendiato la casa per non lasciare tracce. Alla base del delitto potrebbe esserci un tentativo di rapina finito male. La vittima viveva da sola nella sua abitazione di via IV Novembre e aveva una unica parente: una nipote che ne era la tutrice.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.