Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdì, 24 novembre 2017

Pubblicato: 27/05/2008

Sicilia incendiata

Decine di roghi, colpiti soprattutto il Palermitano e il Messinese, dove un volontario è rimasto ferito. Panico tra Rometta e Villafranca per le strade bloccate dal fumo, a Rodi Milici minacciato il centro abitato. Evacuato un villaggio turistico a Pollina
Canadair

PALERMO - Sicilia nella morsa degli incendi, i danni più gravi nel Messinese e nel Palermitano. A meno di un anno dai roghi che causarono la morte di sei persone a Patti (Messina), torna l'incubo nella provincia: decine gli incendi, in uno dei quali è rimasto lievemente ferito anche un volontario che non sarebbe grave. Le fiamme hanno raggiunto anche l'autostrada Palermo-Messina: chiusa la carreggiata all'altezza dello svincolo di Divieto.

Le fiamme questo pomeriggio sono divampate tra Barcellona e Messina. Evacuate decine di abitazioni nelle frazioni San Martino e Grangiara di Spadafora. Scene di panico tra Rometta e Villafranca a causa dell'impossibilità di percorrere le strade, bloccate dal fumo.

Nelle operazioni di spegnimento degli incendi, una decina in tutto, impegnati Forestale, Protezione civile, carabinieri e numerosi volontari. Fiamme anche nella zona di Barcellona, a Portosalvo, dove il fuoco ha lambito le case.

Ed è emergenza a Rodi Milici, dove un vasto rogo sta lambendo il centro abitato. Nella zona insieme a forestali e vigili del fuoco anche due canadair. Le forze dell'ordine hanno evacuato alcune abitazioni.

Situazione precaria anche nel Palermitano. I carabinieri hanno fatto evacuare per precauzione circa 300 persone, fra turisti e personale del villaggio Valtur a Pollina. Da ore nella zona divampa un vasto incendio che vede impegnati uomini della forestale e vigili del fuoco. Il forte vento di scirocco oltre ad alimentare le fiamme sta creando problemi alle operazioni di rifornimento del canadair.

Un carabiniere, Andrea Puglisi, ha riportato una lieve ustione a un braccio mentre stava soccorrendo una famiglia in un'abitazione minacciata dalle fiamme che sono divampate in un campo adiacente, in via Galletti, a Palermo. Durante il rogo sono rimaste intossicate altre quattro persone, tutte sono state accompagnate all'ospedale Buccheri La Ferla. Un giovane soccorso nel balcone dell'appartamento è stato accompagnato in ospedale da una gazzella dei carabinieri. Il fumo denso sviluppatosi dall'incendio e il traffico ha impedito l'arrivo dell'ambulanza.

La linea ferroviaria Messina-Palermo, fra Termini Imerese e Bagheria, è stata interrotta a causa di un incendio che ha lambito la linea ferrata. Il rogo, sviluppatosi intorno alle 12.45 e domato alle 14.15, ha causato notevoli ritardi ai treni. 

Domato dai vigili del fuoco anche l'incendio scoppiato nel pomeriggio in un campo nei pressi dell'ex mattatoio comunale di Palermo. Salvi i 50 cani ricoverati nel locale, usato come depandance del canile. L'intervento dei pompieri ha impedito che prendessero fuoco centinaia di pneumatici abbandonati all'interno del deposito comunale per le vetture pubbliche in disuso.




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.