Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 18 novembre 2017

Pubblicato: 10/04/2011

Scappa sui tetti e si rompe il femore

Misterbianco: al termine di una rocambolesca fuga, un sorvegliato speciale che tentava di seminare la polizia dopo aver violato l'obbligo di soggiorno si è lanciato da un balcone ed è finito in cortile

MISTERBIANCO (CATANIA) - Nel tentativo di sfuggire alla cattura da parte della polizia a Misterbianco, in provincia di Catania, un sorvegliato speciale di 45 anni, Antonino Puglisi, si è fratturato un femore durante una fuga per i tetti di un edificio e si è ferito ad una mano.

All'uomo, ora piantonato in ospedale, gli agenti hanno notificato una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip per ripetute violazioni della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di Catania. L'uomo è stato notato dagli agenti a bordo di un'auto.

Al termine di un breve inseguimento ha abbandonato la vettura e tentato di nascondersi in un condominio. È poi entrato in casa di alcuni parenti e si è lanciato da un balcone sul retro dell'edificio finendo in un cortile. Gli agenti lo hanno poi ritrovato in un vano adibito a deposito.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.