Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 26 aprile 2017

Pubblicato: 10/04/2011

Pioggia di cenere dall'Etna

Esplosioni e una colata di lava dal cratere di Sud-Est, l'eruzione è ben visibile anche dal livello del mare. Nessuna attività sismica, ma la terra vulcanica sospinta dal vento è arrivata fino ad Acireale

CATANIA - Si è intensificata l'attività eruttiva sull'Etna cominciata ieri. Dalle quattro di stamattina sono aumentati i tremori dei condotti magmatici interni culminati in un cumulo di energia che ha dato vita a fontane di lava con l'espulsione, nelle zone sommitali, di brandelli di materiale piroclastico incandescente, lanciato in aria per centinaia di metri che poi ricade in una zona desertica del vulcano.

I fenomeni sono accompagni da boati e esplosioni, tipici del vulcano Stromboli, e per questo definiti stromboliani. L'attività sull'Etna è concentrata nel 'pit-crat', la bocca che si è formata alla base del cratere Sud-Est a quota 2.900 metri da dove fuoriesce una colata lavica.

Il braccio scende sovrapponendosi a vecchie colate, che ne rallentano il cammino, e si dirige nella desertica Valle del Bove, senza costituire, al momento, un pericolo per cose o persone. Non si registra attività sismica di rilievo. I fenomeni non hanno influito sulla funzionalità dell'aeroporto internazionale di Fontanarossa.

L'attività stromboliana dell'Etna ha prodotto l'emissione di una colonna di cenere lavica dalla zona sommitale che, sospinta dal vento, è caduta sui paesi del versante Sud-Est del vulcano, fino a Acireale. Il fenomeno non influisce sulla funzionalità dell'aeroporto di Catania.

Un sopralluogo di esperti dell'Ingv di Catania ha permesso di accertare che continua a essere alimentata la colata lavica emessa dal 'pit-crater' e il fronte più avanzato ha raggiunto quota 2.500 metri, percorrendo circa 1,5 chilometri, lungo l'alto versante della desertica Valle del Bove.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.