Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 24 settembre 2017

Pubblicato: 22/01/2011

Cadaveri carbonizzati sul treno

La polizia scopre i corpi di due extracomunitari nello scalo ferroviario di contrada Pantanelli, a Siracusa. Fermato un giovane marocchino: avrebbe dato fuoco al vagone dopo un litigio

SIRACUSA - Un marocchino di 31 anni, Meloud Charkan, è stato fermato dalla polizia a Siracusa nell'ambito delle indagini sulla morte di due extracomunitari trovati carbonizzati in un vagone nel deposito ferroviario della città.

Secondo la squadra mobile della Questura sarebbe stato lui ad appicare il fuoco al vagone dove i due stavano dormendo. Il movente sarebbe una violenta avvenuta con una delle due vittime. Il marocchino fermato è indagato per incendio doloso e duplice omicidio volontario.

I cadaveri sono stati trovati dalla polizia nello scalo merci di contrada Pantanelli. I corpi delle due vittime sono stati scoperti dopo che il rogo era stato domato dai vigili del fuoco. I vagoni della stazione di contrada Pantanelli vengono spesso utilizzati come rifugio per la notte da senza tetto e immigrati.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.