Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedì, 20 febbraio 2017

Pubblicato: 18/11/2010

In Italia è boom di Giulia e Sofia

I nomi più diffusi tra i maschietti neonati sono Francesco e Alessandro, anche se in Sicilia i genitori rimangono affezionati a Giuseppe e Antonio. Secondo lo studio di Save the Children, i genitori stranieri che vivono in Italia preferiscono Matteo e Sara

ROMA - Francesco, Alessandro, Matteo, Antonio e Giuseppe, per i maschi; Giulia e Sofia, per le femmine: sono i nomi di bambini più diffusi e amati dai genitori italiani. Lo rivela l'Atlante dell'infanzia in Italia, presentato oggi da Save the Children.

In particolare, Francesco è il nome scelto in prevalenza dai genitori di alcune regioni del Centro Sud (Lazio, Sardegna, Puglia e Molise, Calabria, Basilicata), Alessandro il preferito in alcune regioni del Centro Nord (Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Umbria), Matteo soprattutto in Valle D'Aosta e Friuli Venezia Giulia, Antonio e Giuseppe in Campania e Sicilia.

Tra le bambine il nome di maggior successo è Giulia in 9 regioni (Liguria, Valle D'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Toscana, Marche, Abruzzo, Lazio, Sardegna) seguito da Sofia (più comune in Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Umbria, Sicilia e in provincia di Trento).

Per quanto riguarda i nomi di bambini nati da genitori stranieri, si registra il successo di nomi italianissimi come Alessia, Giulia e Sofia per le bambine e Matteo e Alessandro per i bambini. Tra i nomi stranieri invece quelli più in voga sono Sara, l'asiatico Aya, gli arabi Malak (angelo) e Hiba (regalo) per le femmine. Per i maschi Adam precede Mohammed, seguito da Ryan, Omar, Matteo, Alessandro, Cristian, Kevin e Youssef.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.