Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 27 giugno 2017

Affluenza definitiva del 68%, in leggero calo


PALERMO - Seggi chiusi in Sicilia, dove ieri e oggi (sino alle 15) gli elettori si sono recati alle urne in 41 comuni per il rinnovo di altrettante amministrazioni. Hanno votato 282.591 elettori, pari al 68,12%.

Alle precedenti elezioni amministrative, negli stessi comuni, la percentuale di votanti era stata del 69,85%. C'è un calo, quindi, dell'1,73%. Il totale degli aventi diritto al voto è di 414.812 elettori. I comuni in cui si è votato col proporzionale sono 12. L'unico capoluogo interessato dalla tornata elettorale è Enna.

Tra i centri principali anche Gela, Milazzo, Carini, Misilmeri, Palma di Montechiaro, San Giovanni La Punta e Ribera. Nei 12 comuni dove si è votato con il sistema elettorale proporzionale, l'eventuale turno di ballottaggio si terrà il 13 e 14 giugno.

Il comune con la percentuale di affluenza più alta è stato Maniace (Ct), con il 91,41%; quello con la più bassa, Valguarnera Caropepe (En), con 44,66%. La Provincia con la percentuale di affluenza più alta è stata Ragusa, con il 78,94%; quella con la più bassa Enna, con il 59,23%.

Il comune con il maggiore incremento percentuale rispetto alle precedenti amministrative è stato Limina (Me), con +9,90%; quello con il maggiore decremento Pollina (Pa), con -8,78%.

Nell'unico capoluogo di provincia, Enna, hanno votato 19.474 elettori, su 27.336 aventi diritto, pari al 71,24%. Alle precedenti comunali la percentuale di affluenza era stata del 75,04%, con un calo, quindi, del 3,80%.

Nel comune con più elettori, Gela, hanno votato 45.225 su 64.916 aventi diritto, pari al 69,67%. Alla precedenti amministrative, la percentuale di affluenza era stata del 75,46%, con un calo, quindi, del 5,79%.

Il nostro sito seguirà lo spoglio (cominciato subito dopo la chiusura dei seggi) in tempo reale, aggiornando minuto per minuto i risultati dei comuni in cui vige il sistema proporzionale e fornendo tutti i verdetti definitivi negli altri centri.




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.