Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledý, 26 luglio 2017

Pubblicato: 05/05/2010

Le anomalie siciliane

Ultimi giochi politici in vista delle elezioni comunali di fine mese: a Ribera i due candidati sindaci sono entrambi dell'Udc, a Naso c'Ŕ una lista solo femminile, ma rischia di essere esclusa

RIBERA (AGRIGENTO) - Ultimi giochi in Sicilia per le elezioni di fine mese. Sono state ufficializzate a Ribera le candidature per le amministrative del 30 e del 31 maggio. Due i candidati a sindaco: il vice presidente della provincia di Agrigento Carmelo Pace (esponente dell'Udc, a capo di una coalizione trasversale della quale fanno parte anche il Pd, l'Mpa e il Pdl), e l'ex consigliere comunale Calogero Smeraglia, a capo di una lista civica.  Anche lui come Pace è esponente dell'Udc, la sua discesa in campo è stata ufficializzata all'ultimo momento.

A NASO. A Naso, in provincia di Messina, tre liste e un giallo dopo la rimozione per gravi irregolarità, da parte della Regione, del sindaco Vittorio Emanuele. Ai due schieramenti, uno a sostegno del candidato Decimo Lo Presti ed uno per Daniele Letizia, si è aggiunta la lista "Le donne di Naso" che candida a sindaco Maria Lucrezia Paternò: uno schieramento tutto di donne sul quale però pesa il rischio di esclusione per la presentazione di un documento alle 12.03, quindi oltre il limite, le 12, previsto dalla legge.

GELA PER QUATTRO. Sono quattro i candidati a sindaco a Gela (Cl), due dei quali sono espressione del Pd che si presenta spaccato alle comunali del 30 maggio. La lista ufficiale del Pd sostiene Angelo Fasulo, che ha vinto le primarie per una manciata di voti, e che gode dell'appoggio di Mpa, Liberali federazione di centro e lista civica 'Donegani'; Calogero Speziale, presidente dell'Antimafia regionale e sconfitto alle primarie del Pd, invece è il candidato della lista 'Democratici per Gela' oltre che di Udc e dalle liste 'Liberi e gelesi', 'Democrazia e solidarietà per Gela' e 'Sicilia pensiero libero'.

Il Pdl candida Salvo Tringali, appoggiato anche da Alleanza siciliana-La Destra e 'Io amo Gela' che fa riferimento al movimento di Magdi Allam. Il quarto candidato è Antonio Rincani con la lista 'Gela Èvviva'.

Rischia di diventare un caso la lista dell'Idv. Il partito di Di Pietro in extremis ha deciso di non apparentarsi col candidato del Pd Fasulo, virando verso Rincani che per motivi di tempo, dovuti alla scadenza dei termini per la presentazione delle liste, ha preferito correre da solo per evitare problemi procedurali.




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.