Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdý, 26 maggio 2017

Pubblicato: 14/12/2009

Uccisa per i gioielli

Omicidio di Montallegro: saltano fuori le pietre preziose che Giovanna De Rossi aveva ben nascosto nella sua casa. Probabilmente era quello l'obiettivo degli assassini. Fiaccolata in paese per ricordare la donna

MONTALLEGRO (AGRIGENTO) - Una partita di gioielli, che la signora aveva fatto stimare da alcuni esperti del settore, potrebbe essere stato il movente dell'uccisione, nel suo appartamento di Montallegro (Ag), di Giovanna De Rossi, 68 anni, romana, maestra di musica in pensione.

Le pietre preziose sono state trovate dai carabinieri ben nascoste nella casa della donna. Dalle indagini è emerso che la vittima aveva venduto per 360 mila euro un suo appartamento nella capitale e poi acquistato la casa di Montallegro, pagata 150 mila euro. Avrebbe attivato un mutuo per i lavori di ristrutturazione.

Sembra che Giovanna De Rossi avesse però dei debiti e per questo stessa valutando di vendere degli oggetti preziosi, che avrebbe fatto stimare da alcuni gioiellieri. La presenza dei gioielli in casa, ipotizzano dalla Procura di Agrigento, potrebbe essere stato il movente del delitto, e spiegherebbe perché l'abitazione della vittima è stata trovata a soqquadro.

I gioielli, che avrebbero un valore complessivo stimato in diverse decine di migliaia di euro, sono stati trovati nella casa di Giovanna De Rossi, da carabinieri del Ris di Messina che erano tornati nell'appartamento per un nuovo sopralluogo. Nel pomeriggio, intanto, dal viale della Vittoria partirà una fiaccolata degli abitanti di Montallegro che vogliono ricordare la donna e condannano il cruento omicidio che ha sconvolto la vita del piccolo paese.




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.