Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 28 marzo 2017

Pubblicato: 07/12/2009

Marito picchia moglie, bimbo la salva

A sei anni si scaglia contro il padre che aggredisce a calci e pugni la mamma. L'uomo, ubriaco, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia

MESSINA - Una donna aggredita a calci e pugni dal marito a Messina è riuscita a salvarsi dalla violenza dell'uomo grazie all'intervento di uno dei suoi figli, di sei anni, che si è lanciato contro l'uomo per difendere la madre, che è riuscita a fuggire. Il marito, di 34 anni, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni.

L'aggressione sarebbe avvenuta per motivi banali davanti ai figli di 6 ed 11 anni. La donna è stata trovata dalla polizia mentre vagava per strada scalza e in stato confusionale. Ha subito lesioni e contusioni in tutto il corpo e un trauma facciale con frattura delle ossa del naso ed è stata dichiarata guaribile in 15 giorni. Il marito è stato bloccato subito, era ubriaco.

A denunciare l'uomo è stata la moglie, che ha detto di aver subito violenze sin dall'inizio del matrimonio, da circa 10 anni. La donna ha raccontato che due anni fa il marito le ruppe un timpano.
L'estate scorsa il marito, sempre davanti ai figli, avrebbe tentato di buttarla da un viadotto autostradale dopo averla malmenata.




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.