Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 23 settembre 2017

Cuffaro: "Il candidato per l'Udc è Lombardo"


CATANIA - "L'Udc si schiera in maniera convinta e motivata con Raffaele Lombardo, che è il nostro candidato alla presidenza della Regione siciliana". Il vice segretario nazionale del partito, Salvatore Cuffaro, partecipando a una manifestazione dell'Udc a Catania, esce allo scoperto.

"Con lui - ha aggiunto Cuffaro - vogliamo un ulteriore percorso insieme per realizzare le infrastrutture di cui ha bisogno la Sicilia, per esaltare le specificità autonomistiche dell'isola avendo un presidente che capisce e risolve i problemi della gente".

Il vicesegretario dell'Udc si è detto "convinto che se tutto il centrodestra vuole fare una battaglia per vincere non può che stare che con Raffaele Lombardo, perchè ha dimostrato di sapere governare bene". "Il mio rapporto con lui - ha concluso Cuffaro - è indissolubile perchè capisco quanto Lombardo sia importante per la Sicilia".

"Stime sull'Udc in Sicilia? Il dato reale lo dirà la gente, ma noi nell'isola saremo certamente oltre il 15 per cento", ha aggiunto Cuffaro, che ha poi parlato di Miccichè. "Io non mi occupo di Miccichè, ma di politica, ma per quanto mi riguarda possono dire non è idoneo anzi è del tutto inadeguato a governare una regione difficile come la Sicilia".

"Non parlo per fatto personale - ha precisato Cuffaro - io paradossalmente ho un solo interesse che Gianfranco Miccichè diventi presidente della Regione, così nel giro di sei mesi i siciliani avvieranno un processo di beatificazione nei miei confronti". "Invece - ha concluso - siccome il mio unico interesse è la Sicilia io sono sicuro che l'unica soluzione sarà un governo vero, quello presieduto da Raffaele Lombardo".

"Dall'Udc sono andati via soltanto Filippo Drago e Fabio Mancuso, ma l'intero partito a Catania è rimasto. Come si dice dalle mie parti 'San Franciscu, San Franciscu esce il vecchio e trasi u friscu". Dice Cuffaro. "Credo - ha aggiunto Cuffaro - che abbiamo fatto un passaggio d'interesse. Uno come Filippo Drago per rinnegare la propria storia, quella della sua famiglia, avrà avuto una promessa troppo forte. Mi auguro per lui che chi gliela abbia fatta questa promessa riesca a mantenerla".






Articoli correlati:

Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.