Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 26 marzo 2017

Pubblicato: 16/02/2008

Uccide la madre e brucia la casa

Palma di Montechiaro, arrestata la trentaquattrenne Pietra Mancuso: l'omicidio, a colpi di forbici e coltello, dopo una lite tra le due donne. Distrutto l'appartamento

PALMA DI MONTECHIARO (AGRIGENTO) - Ha pugnalato a morte la madre con le forbici e un coltello da cucina. E quando ha finito di sferrare i fendenti che hanno colpito l'anziana alla testa e al collo, ha bussato ai vicini di casa chiedendo di telefonare ai carabinieri perchè "ho ucciso la mamma".

L'assassina è Pietra Mancuso, 34 anni, che adesso si trova rinchiusa nel reparto di Psichiatria dell'ospedale di San Cataldo, in stato di arresto per omicidio.

La tragedia si è consumata venerdì notte a Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento, in una piccola abitazione al piano terra nel centro storico del paese, in cui Pietra Mancuso, che soffre di disturbi psichici, viveva assieme alla madre, Rosaria Lumia, di 74 anni.

Tutto è avvenuto poco prima della mezzanotte, a conclusione di una lite violenta di cui non si conosce ancora il motivo scatenante. Pietra, che ha una corporatura robusta, avrebbe prima affrontato la madre a mani nude. Poi ha afferrato le forbici che si trovavano sul tavolo della stanza da pranzo ed ha iniziato a colpire al collo la madre, che tentava di trovare riparo dietro alcuni mobili. Ma la donna, in preda ormai a una furia cieca, non si è fermata: ha afferrato anche un coltello da cucina ed ha iniziato a sferrare fendenti alla testa, fino a quando la madre è caduta sul pavimento.

Quando Pietra ha visto la madre in una pozza di sangue ha deciso di dare fuoco al materasso del letto; poi è uscita dall'abitazione per chiedere ai vicini di casa di potere avvisare i carabinieri. Le fiamme hanno avvolto gran parte dell'arredamento: sono stati i militari dell'Arma e poi i vigili del fuoco, intervenuti in breve tempo, a spegnere l'incendio con un estintore.

Pietra Mancuso indossava ancora il pigiama quando sono arrivati i carabinieri che l'hanno trovata seduta sull'uscio di casa, mentre arredamenti e suppellettili bruciavano. La donna, sempre secondo le ricostruzioni dei carabinieri, già da tempo aveva evidenziato disturbi della personalità e problemi psichici; per questo motivo è in cura presso i servizi dell'Asl.

"Fra lei e la madre non c'erano mai stati grossi dissapori, qualche litigio ogni tanto - raccontano i vicini di casa - ma comunque andavano d'accordo. Le due donne uscivano sempre assieme sia per fare la spesa che per partecipare attivamente alle funzioni della parrocchia".

Gli investigatori hanno accompagnato Pietra Mancuso, all'ospedale, dove è piantonata perchè arrestata con l'accusa di omicidio volontario e danneggiamento. La donna in un primo momento non ha saputo indicare i motivi per i quali ha aggredito e pugnalato a morte la madre. I magistrati la interrogheranno nei prossimi giorni.






Articoli correlati:

Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.