Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 22 gennaio 2017

Pubblicato: 13/01/2009

Catania, rapinatori con famiglie

Arrestati due fratelli che, con la complicitÓ delle conviventi e di due bambini piccoli, avrebbero svaligiato due gioiellerie. Avrebbero raccolto un bottino del valore di 37 mila euro

CATANIA - Due fratelli, Santo e Rosario Foti, di 30 e 38 anni, sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Catania con l'accusa di aver compiuto furti di gioielli e preziosi in due gioiellerie.

Ad uno avrebbero preso parte le loro conviventi ora sottoposte all'obbligo di presentarsi in commissariato - con due bambini piccoli, allo scopo di distrarre il titolare del negozio.

Le due donne sono Rosa Evelin Berteli, di 27 anni, e Sabrina Rosaria Guglielmino, di 34. Un primo furto fu commesso il 12 agosto del 2005 in una gioielleria di Acireale, dove furono asportati gioielli per un valore di circa 30 mila euro.

Nel negozio entrarono due coppie con due bambini; quando andarono via il titolare si accorse di essere stato derubato. Le fasi del 'colpo' furono riprese dall' impianto di video-registrazione del negozio.

Un secondo furto, di gioielli ed orologi per un valore di circa 7 mila euro, fu commesso il 6 febbraio del 2007 in una gioielleria di via Pacini, a Catania. Gli investigatori individuarono gli autori in Rosario Foti e Sabrina Rosaria Guglielmino risalendo poi, dopo aver confrontato le modalità dei furti, alle due coppie.




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.