Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedý, 23 ottobre 2017

Pubblicato: 12/10/2017

Palermo

Soffiate a commercianti prima dei controlli nei locali, indagati tre vigili urbani

PALERMO - Tre vigili urbani di Palermo sono indagati con l'accusa di aver avvertito anticipatamente alcuni commercianti di controlli che sarebbero stati effettuati nei loro esercizi, nella zona della movida. L'indagine - scrive il Giornale di Sicilia - è partita dalla denuncia del titolare di un negozio che, stufo di subire multe, è andato in procura a riferire che i vigili favorivano i suoi concorrenti.

Dall'esame dei tabulati telefonici, in effetti, risultavano chiamate dei vigili alle utenze di alcuni commercianti, nel periodo compreso tra metà gennaio e metà febbraio 2017. I tre indagati sono gli ispettori capo Francesco Damiata, Rosario Remo Di Bartolo e Gaetano Prestigiacomo.

La zona è quella dell'Olivella, nelle viuzze di fronte al teatro lirico, affollata di locali notturni, con tavoli e ombrelloni a selva, posizionati all'esterno fino a rendere disagevole il passaggio dei pedoni. Nella stessa inchiesta sono indagati due ventiquattrenni, Benedetto Cottone e Giosuè Martines, accusati di aver violato i sigilli di un locale, apposti dai vigili urbani.