Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdý, 20 ottobre 2017

Lite tra vicini, lo uccide a coltellate

Palermo. Posteggiatore abusivo trovato morto in casa, il giovane fermato confessa: "Minacciava la mia famiglia"

PALERMO - Il 48enne Pietro Francesco Maronia è stato ucciso con una coltellata al torace ieri sera a Palermo, in vicolo Pipitone, nei pressi del Cantiere navale. Per l'omicidio è stato fermato un giovane vicino di casa, il ventottenne Giovanni Pizzuto, che ha confessato: "Aveva minacciato la mia famiglia". 

Maronia faceva il parcheggiatore abusivo nel quartiere Acquasanta e abitava in una casa fatiscente al piano terra. E' stato colpito da un coltello da cucina. Quando la polizia è arrivata, dopo la telefonata di una donna, ha trovato il cadavere per terra con l'arma ancora conficcata.

La polizia scientifica ha raccolto elementi decisivi per definire il quadro probatorio, soprattutto le impronte digitali trovate sul coltello.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.