Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 18 novembre 2017

Pubblicato: 18/09/2017

In Sicilia stiamo freschi

Una nuova perturbazione colpirà tutta la penisola: da metà settimana temperature in calo e qualche pioggia

ROMA - Nuovo ribaltone meteo: la nuova settimana si preannuncia instabile e anche fresca per una perturbazione che già nelle prossime ore inizierà a interessare l'Italia a partire dal Nord Italia per poi estendere la sua influenza al resto della Penisola.

Lunedì peggiora al Centro Nord. La nuova perturbazione porterà un peggioramento al Nord con fenomeni diffusi entro sera che potranno risultare di moderata intensità su Emilia e Triveneto, così come si legge in una nota di 3bmeteo.com. Nuvoloso in Toscana con qualche pioggia; prevale il sole altrove ma peggiora la sera ovunque con fenomeni diffusi, anche temporaleschi sulle coste Tirreniche, eccetto che su basso Lazio e Abruzzo. Sole prevalente altrove. Il clima sarà già autunnale al Nord, tanto che tornerà a nevicare sulle Alpi a tratti fin verso i 1.600-1.800 metri, mentre al Sud i venti di Scirocco porteranno ancora gli ultimi scampoli d'estate.

Martedì il peggioramento insisterà soprattutto al Nord Est e sulle regioni centrali mentre andrà migliorando al Nord Ovest. Nubi in aumento anche al Sud ad iniziare dalla Campania dove ci saranno le prime precipitazioni. Le temperature caleranno ovunque con neve sulle Alpi dai 1.500-1.700m, ma questa volta anche sull’Appennino tosco-emiliano.

Da metà settimana acquazzoni e qualche temporale si andranno concentrando al Sud e sul medio Adriatico, tempo in miglioramento altrove. Giovedì pressione in aumento, torna il sole quasi ovunque. Temperature, clima fresco e valori sotto media, tipici di ottobre. La massa d'aria fresca che dilagherà su tutta la penisola porterà un calo delle temperature ovunque e il clima sarà fresco per il periodo con valori sotto le medie anche di 3-5 gradi. Solo da venerdì ci sarà un graduale rialzo e le temperature torneranno nei canoni tradizionali.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.