Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 24 settembre 2017

Pubblicato: 12/09/2017

Catania, abbandona figlio in aeroporto

Il papà si imbarca su un volo per la Grecia lasciando il ragazzino di 14 anni a terra perché aveva il documento scaduto

CATANIA - Incredibile vicenda quella che si è verificata, nei giorni scorsi, all’interno dell’aeroporto Fontanarossa di Catania. Un padre ha abbandonato il figlio di 14 anni al gate delle partenze e senza alcuno scrupolo è partito da solo per andare a fare le vacanze in Grecia.

Il quattordicenne avrebbe dovuto prendere il volo con il papà, ma è stato fermato agli imbarchi a causa del documento scaduto, circostanza questa che ha mandato in escandescenza l'uomo che ha inveito contro l'assistente di volo per l’eccessiva precisione nell’applicazione della normativa di settore. Nonostante tutto A.G., noto profesionista catanese, ha deciso di imbarcarsi ugualmente lasciando il figlio a terra. 

L'assistente dello scalo, che ha preso in carico il ragazzino in attesa dell'arrivo della madre, non poteva credere ai propri occhi e ha provveduto ad avvertire la polizia di frontiera, che ha immediatamente preso in consegna il minore, informando subito l’autorità giudiziaria competente.

Il quattordicenne, in attesa dell’arrivo della madre, è stato accudito e tranquillizzato. La mamma ha spiegato che la coppia è separata e che il padre, avendo in quel periodo in consegna il minore, anziché adempiere ai propri doveri legati all’esercizio della potestà genitoriale, ha deciso di non rinunciare al suo viaggio lasciando il piccolo in aeroporto. L’uomo è stato indagato in stato di libertà per il reato di abbandono di minori.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.