Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 18 novembre 2017

Lipari, fulmine fa crollare il campanile

Illese cinque persone sfiorate dalle pietre cadute mentre salivano una scala accanto alla chiesa di San Giuseppe: "Un boato, poi pioggia di sassi e polvere"

LIPARI (MESSINA) - E' crollata la notte scorsa la parte alta del campanile della chiesa di San Giuseppe di Lipari colpita da un fulmine. Illese cinque persone, tra residenti e villeggianti, che passavano per strada in quel momento: sono state sfiorate dalle pietre cadute mentre salivano i gradini di una scala accanto alla chiesa. Portati in ospedale in ambulanza per dei controlli sono stati visitati e dimessi. Il parroco Peppino Mirabito ha visto la croce, alta tre metri, colpita dal fulmine, che si è completamente sciolta.

"Siamo vivi per miracolo grazie a qualche angelo", dice Daniela Merlo. "Intorno alle due di notte - ricostruisce - un fulmine ha fatto crollare il campanile. Un boato fortissimo mentre con mio fratello Nicola, la mia amica Liudmila e altri due amici stavano per salire le scale accanto alla chiesa. Siamo stati investiti da una pioggia di sassi e polvere: non abbiamo capito quello che era successo. Abbiamo chiamato i vigili del fuoco perché vedevamo uscire fumo nero dai contatori della chiesa. Abbiamo avuto tanta paura ma siamo salvi".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.