Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 24 settembre 2017

Sbarcano 40 migranti, tra loro 10 bambini


LIPARI (MESSINA) - Circa quaranta migranti, tra cui 10 bambini, sono sbarcati intorno alle 6 nella spiaggia di Bruca-Fontanelle a Lipari. E' la prima volta che migranti riescono a giungere nelle Eolie. Un diportista che ha avvistato il gruppone ha avvertito la Capitaneria di Porto che ha preso le persone portandole nel centro abitato dove sono intervenuti i carabinieri.

I migranti sono 49 e sono iracheni. Hanno lasciato le Eolie con la motovedetta Cp per essere trasferiti a Messina al Centro d'accoglienza. Due donne con bambini erano state accompagnate al pronto soccorso. I medici hanno accertato uno stato febbrile. Erano anche disidratate. Anche loro dopo essere state curate e rifocillate, successivamente sono state imbarcate sulla motovedetta della guardia costiera.

Quattordici migranti sono stati fermati a Milazzo dopo che si erano imbarcati sull'aliscafo. Altri 5 sarebbero sull'isola e devono essere rintracciati. I carabinieri stanno lavorando in base alle informazioni fornite dalle persone fermate a Lipari in spiaggia.

Gli iracheni sarebbero giunti su una barca a vela non distanti dalla costa raggiunta poi con dei piccoli gommoni: uno è stato ritrovato. La barca a vela non sarebbe transitata dallo Stretto e quindi le indagini puntano anche a scoprire quale rotta abbia seguito l'imbarcazione.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.