Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 21 novembre 2017

Pubblicato: 04/09/2017

Catania, il latitante era al ristorante

In manette 34enne cingalese ricercato per violenza sessuale: era a cena in un locale indiano di via Crispi

CATANIA - Sabato sera la polizia di Catania ha arrestato il cingalese Arachchi Appuhalmig A.K., 34 anni, in ottemperanza all’ordine di custodia cautelare in carcere del Tribunale di Civitavecchia (Rm), poiché indiziato del reato di violenza sessuale aggravata.

L’uomo è stato individuato a seguito di una telefonata arrivata intorno alle 23 al 112 che segnalava la presenza di un latitante cingalese presso un ristorante indiano di via Francesco Crispi.

Diramata la nota via radio e diffusa la foto segnaletica, gli operatori di polizia hanno individuato il ristorante all’interno del quale hanno riconosciuto il ricercato raffigurato nella foto. Dopo aver fatto irruzione all’interno del locale, ostruendo le vie d’uscita per evitare la fuga, il 35enne è stato bloccato e condotto presso la casa circondariale di Piazza Lanza.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.