Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 22 novembre 2017

M5s, appello agli emigrati
"Vi faremo tornare in Sicilia"

Cancelleri in piazza chiama i residenti all'estero: "Dite ai vostri parenti di votarci, insieme costruiremo un posto migliore"

CATANIA - Sguardo fisso in camera, messaggio breve, ma chiaro. Destinatari i tantissimi siciliani all'estero. “Chiamate i vostri parenti in Sicilia, convinceteli a votarci, vogliamo creare le condizioni per farvi tornare nella nostra terra”.

È l'appello che il candadato presidente alla Regione del Movimnto 5 Stelle, Giancarlo Cancelleri, ha lanciato ieri dalla gremitissima piazza di Favara agli emigrati in tutto il mondo per cercare di convicerli a votare per il Movimento alle prossime elezioni regionali. “Solo così - ha detto Cancelleri - potremo creare le condizioni per costruire qui un posto migliore e consentire a chi è andato via di tornare. Noi faremo l'impossibile perché ciò accada” Anche la tappa di ieri sera a Favara del torur #atuttaSicilia è andata in archivio con un evidentisimo segno positivo.

“La piazza – dice Cancelleri – era gremitissima e calorosissima, come del resto lo sono state un po' tutte finora. Se il buongiorno si vede dal mattino, mi sentirei autorizzato a pronosticare bellissime giornate per il Movimento 5 Stelle in chiave elettorale. Di certo c'è che non ho creduto tanto nella vittoria, come ci sto credendo adesso”.

“Stiamo girando la Sicilia con due pulmini elettrici con difficoltà inenarrabili – ha proseguito il candidato governatore - ci sentiamo un po' pionieri come i fratelli Wright e come loro spesso veniamo considerati dei pazzi. Come loro riuscirono a librarsi in volo anche noi riusciremo a finire il nostro tour e, soprattutto, a vincere la corsa verso palazzo d'Orleans”.

Apprezzatissimi e appluaditissimi anche i discorsi del deputato alla Camera Alessandro Di Battista e del vicepresidente di Montecitorio Luigi Di Maio, che accompagnano Cancelleri in questo tour siciliano e che hanno raccontato numerosi aneddoti sugli sprechi della Camera.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.