Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 24 ottobre 2017

Pubblicato: 12/08/2017

"Ex Province, nuova legge è corretta"

Il costituzionalista Felice Giuffrè: "Si tratta di enti costitutivi della Repubblica, quindi devo essere eletti direttamente. Era la Delrio non conforme"

CATANIA - Il costituzionalista Felice Giuffrè, docente all'Università di Catania, non ravvisa elementi di anticostituzionalità nella legge approvata dall'assemblea regionale siciliana che reintroduce l'elezione diretta del presidente e dei consiglieri provinciali nei Liberi Consorzi Comunali e nelle Città Metropolitane in Sicilia.

"Con l'esito referendario dello scorso 4 dicembre - dice Giuffrè - le Province continuano ad essere enti costitutivi della Repubblica ai sensi dell'articolo 114 della Costituzione e quindi è legittimo l'elezione diretta del Presidente e dei consiglieri in questi enti. Paradossalmente è la legge Delrio che ha previsto elezioni di secondo livello a non essere conforme al quadro costituzionale".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.