Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedý, 23 ottobre 2017

Policlinico di Catania certificato per la produzione dei farmaci

Nuccio Sciacca / 
Riconoscimento ai protocolli sperimentali di Oncologia ed Ematologia

Consegnata alle unità Operative di Ematologia e Oncologia Medica del Policlinico-Vittorio Emanuele di Catania nella sala riunioni del nuovo padiglione 8 da parte dell'agenzia internazionale Bureau Veritas Italia, rappresentata dalla dott.ssa Navarra, la certificazione di qualità Iso 9001:2015 per l’attività di ricerca clinica applicata di fase II e III in ambito biomedico.

Si tratta di un riconoscimento della qualità e adeguatezza delle procedure adottate nella conduzione di protocolli sperimentali di ricerca clinica che vengono da molti anni condotti nelle due importanti Unità Operative Aziendali.

Sia nella disciplina di Ematologia che di Oncologia negli ultimi anni si sono resi disponibili nuovi farmaci e nuove strategie terapeutiche che hanno rivoluzionato la storia naturale di molte malattie. Prima che questi farmaci vengano impiegati su larga scala, occorre però eseguire delle sperimentazioni che valutino in maniera controllata la loro efficacia e gli effetti collaterali.

In questa fase, le istituzioni più affidabili e attrezzate vengono chiamate a sperimentare i nuovi farmaci e occorre non solo che la sperimentazione venga approvata dal Comitato Etico dell’Azienda ma che in questi protocolli sperimentali vengano rispettate tutta una serie di procedure rigorose che servono a garantire che i pazienti non abbiano un danno dalla sperimentazione ma che anzi possano fruire delle terapie più avanzate.

In tal senso sia l’Ematologia che l’Oncologia dell’Azienda Policlinico Vittorio Emanuele dirette rispettivamente dal prof. Francesco Di Raimondo e dal prof. Hector Soto Parra si sono distinte in questi anni per il gran numero di sperimentazioni condotte in ambito nazionale e internazionale e sono state loro stesse Centro Coordinatore per alcuni protocolli nazionali.

Tutto questo è stato possibile grazie all’azione corale di medici, infermieri, personale amministrativo e data manager, coordinati dall’investigatore principale. La cerimonia di consegna della certificazione si è svolta alla presenza di numerosi operatori sanitari interessati alle sperimentazioni cliniche ed ha visto dopo i saluti del direttore sanitario dell’Azienda Antonio Lazzara intervenuto anche in rappresentanza anche del direttore generale Salvatore Cantaro, assente per motivi istituzionali, gli interventi dei direttori delle due unità operative premiate.

Prima della consegna ufficiale della certificazione, apprezzato l’intervento del prof. Sergio Fichera del Dipartimento di ingegneria Industriale dell’ateneo catanese che ha tenuto una relazione su "Sistemi di gestione della qualità".  

Nella foto da sinistra Lazzara, Di Raimondo, Navarra, Soto Parra e Fichera




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.