Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 24 settembre 2017

Pubblicato: 20/07/2017

In Sicilia un altro weekend bollente

Nuova fiammata dell'anticiclone africano: punte di 40° nelle zone interne. Aria più fresca solo a metà della prossima settimana

ROMA - Nuova fiammata dell'anticiclone africano sulle regioni centro-meridionali con punte vicine ai 40°C, mentre il Nord sarà invece lambito da qualche temporale. Nei prossimi giorni, affermano il meteorologi di 3bmeteo.com, il rinforzo dell'anticiclone nord-africano garantirà tempo in prevalenza soleggiato con caldo in aumento sulle regioni centro-meridionali.

L'ondata di caldo raggiungerà l'apice durante il weekend, quando sulle aree interne si potranno toccare punte di 37/38° specie in Puglia, Basilicata e Calabria, e fino a 38/40° sulle zone interne di Sardegna e Sicilia; valori più contenuti al Nord, dove non si andrà oltre i 33/35° salvo qualche punta superiore sull'Emilia Romagna.

Le regioni settentrionali rimarranno infatti ai margini dell'anticiclone, lambite da correnti più umide che causeranno il transito di nuvolosità irregolare. Su Alpi e Prealpi sarà dunque sempre possibile qualche locale rovescio o temporale, specie nelle ore pomeridane o serali, mentre venerdì un impulso più organizzato darà luogo a temporali più organizzati che dalle Alpi si estenderanno verso sera anche alla pianura piemontese e alle alte pianure di Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia; qualche fenomeno sarà possibile anche sulla dorsale settentrionale, mentre saranno meno probabili sulle altre aree pianeggianti e lungo le coste.

L'ondata di caldo si interromperà, probabilmente anche in modo brusco, durante la prossima settimana. E' attesa una sventagliata di aria più fresca dal Nord Atlantico verso l'Europa centro-meridionale, accompagnata da temporali, che saranno probabilmente più diffusi al Nord, dorsale e regioni adriatiche. In tale frangente le temperature perderanno anche oltre 10 gradi, tornando su valori decisamente più gradevoli.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.