Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledý, 23 agosto 2017

Pietre contro i turisti, presi due giovani

Lipari. Colpiti un bar pieno di persone e alcune case: blitz dei carabinieri, fermati un quindicenne e un sedicenne

LIPARI - Sono due minorenni gli autori del lancio delle grosse pietre dal castello al bar di Marina Corta pieno di turisti e alle case di Vico Sotto le Mura. Sono stati individuati dai carabinieri, al comando del luogotenente Francesco Villari. Già l'altro ieri sera alcuni abitanti di Lipari avevano segnalato il fenomeno del lancio di pietre ai militari dell'arma.

E ieri sera è scattato il "blitz". I carabinieri si sono appostati all'interno del parco archeologico, fin quando verso mezzanotte hanno notato i due minorenni in "azione" e subito li hanno fermati. I due ragazzi di 16 e 15 anni dovranno rispondere di danneggiamento aggravato per lancio di pietre e violazione di domicilio.

Negli ultimi giorni gli episodi sarebbero stati almeno quattro. Danneggiato un ombrellone e un frigo che erano collocati all'esterno del pub. "Per fortuna - dice il proprietario Daniele Orifici - il grosso masso non ha colpito nessuno dei nostri ospiti, ma c'è stata molta paura". 






Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.