Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 24 ottobre 2017

Pubblicato: 16/07/2017

L'afa dà tregua, pioggia in Sicilia

Temporali e acquazzoni sul versante orientale dell'Isola, danni a Lipari. Si abbassano le temperature, ma dalla prossima settimana tornerà il caldo

CATANIA - Il fronte di aria fresca proveniente dal nord ha raggiunto anche l'estremo Sud della Penisola stimolando la formazione di piovaschi e temporali sulla Calabria e la Sicilia orientale. Nell'Isola mattinata caratterizzata da forti piogge nel Catanese con qualche disagio alla circolazione. Va peggio alle Eolie.

Una decina di minuti di pioggia torrenziale hanno messo in ginocchio Lipari. Un fiume in piena è partito dal torrente Ponte (i cittadini lamentano che non viene bonificato) ed è finito in via Roma, a due passi dalla piazza-salotto di Marina Corta, ed anche nelle case con danni ingenti.

A Vulcano c' è stata una tromba d'aria con danni in alcune zone dove manca anche la luce. A Lipari i detriti di pomice sono scesi a valle in zona Calandra. A Marina Lunga le folate di vento hanno fatto cercare riparo alle tante imbarcazioni da diporto che affollavano i pontili galleggianti. Il corso Vittorio Emanuele è rimasto allagato. In via Tenente Mariano Amendola, a due passi dal porto delle navi, il manto stradale in alcuni tratti è stato scoperchiato.

"Miglioramento completo in serata con qualche fenomeno residuo sulla bassa Calabria - spiegano gli esperti di 3b Meteo - Più soleggiato in Campania specie dal tardo mattino. Temperature in calo comprese tra 25° e 30°, afa in drastico calo. Mari mossi, anche molto mossi al largo".

"L'instabilità tenderà ad attenuarsi gradualmente a partire da nord ed entro stasera avrà abbandonato praticamente tutto il meridione - concludono - Da domani si aprirà quindi una settimana di bel tempo con sole pieno e temperature in linea con il periodo che soltanto da giovedì tenderanno a salire. Anche l'afa si manterrà molto bassa con caldo sopportabile soprattutto lunedì e martedì".






Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.