La responsabilità non è nostra"" /> La responsabilità non è nostra""> La Risacca: "Insetti in cucina? <br>La responsabilità non è nostra"
Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 22 novembre 2017

La Risacca: "Insetti in cucina?
La responsabilità non è nostra"

Dopo il blitz della polizia il lido di Catania si difende: "Nessuna irregolarità"

CATANIA - La Risacca non ci sta e contrattacca. "Dopo le diverse notizie confuse e facilmente fraintendibili pubblicate su diverse testate giornalistiche senza accertarsi della realtà dei fatti, nell'ispezione del 12 luglio al nostro lido non è stato riscontrato nulla di irregolare".

Il blitz della polizia aveva portato alla chiusura del laboratorio del ristorante a causa della presenza di blatte. Lo stabilimento balneare della scogliera di Catania pubblica la replica su Facebook: "Soprattutto sono in regola i nostri dipendenti. L’unica piccola irregolarità è stata trovata nei loro spogliatoi, ma stiamo provvedendo a risolvere tutto".

Per quanto riguarda il bar e il parcheggio all’interno dello stabilimento balneare, "la direzione non ha alcuna responsabilità e non giustifica in alcun modo le inosservanze riscontrate dalle autorità, però si sta prodigando insieme con gli altri gestori per mettere in ripristino tutti i servizi all’interno del lido. Il gestore del parcheggio ha presentato l'attestazione e anche il bar/ristorante ha riattivato il servizio avendo ottemperato a tutte le prescrizioni dettate dalle autorità sanitarie".





Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.