Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedý, 24 luglio 2017

Pubblicato: 14/07/2017

Coltivavano droga nel bosco

Piante di canapa indiana tra Mascali e Piedimonte: in due sorpresi mentre stavano irrigando il terreno

CATANIA - I carabinieri di Fiumefreddo di Sicilia e Calatabiano hanno arrestato il 37enne ripostese Giuseppe Castorina e il 36enne mascalese Liborio Previti, ritenuti responsabili di produzione illecita di sostanze stupefacenti.

Secondo l'accusa si erano appropriati di una considerevole porzione di bosco, ubicato al confine della strada che collega la frazione di Nunziata di Mascali a Piedimonte Etneo, recintandola e trasformandola in una vera piantagione di canapa indiana con tanto di impianto di irrigazione che attingeva l’acqua da una vasca alimentata dalle acque piovane.

Alcuni giorni di osservazione hanno consentito ai carabinieri di sorprendere ieri sera i due “coltivatori”, bloccati ed ammanettati nel preciso istante in cui stavano iniziando a irrigare la coltivazione. I militari hanno sequestrato circa 200 piante di canapa indiana di un’altezza variabile tra i 1,50 e 2 metri. Gli arrestati, in attesa di giudizio, sono stati relegati agli arresti domiciliari.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.