Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdì, 28 luglio 2017

Pubblicato: 11/07/2017

Catania: Pif per i film contro le mafie

Il regista ospite del festival "Libero cinema in libera terra"

PALERMO - Sarà una serata speciale, quella di domani mercoledì 12 luglio per Catania, prima tappa siciliana della carovana di Libero cinema in libera terra, il festival di cinema itinerante contro le mafie, promosso da Cinemovel Foundation e Libera.

Evento speciale anche per la presenza di un ospite d'eccezione come Pif, al secolo Pierfrancesco Diliberto, con il quale si assisterà alla visione del suo film "La mafia uccide solo d'estate". La serata si aprirà alle 20.30 con il Concerto di Ensemble d'Archi dell'Orchestra Musicainsieme di Librino. Seguirà la proiezione del cortometraggio del Lab "Paesaggi di Mafie". Alle 21.15 spazio a Mafia liquida, spettacolo tra cinema, fumetto e lavagna luminosa. Alle 21.45 la proiezione del film con la presenza del suo regista con il quale potere interagire liberamente.

"È il terzo anno che Cinemovel fa tappa nella piazza dedicata a Beppe, da quando è stata inaugurata - afferma Dario Montana, referente provinciale della memoria per Catania -, segno della continuità e dell'impegno che stiamo avendo con Libera in questo quartiere. Quest'anno, poi, oltre alla visione del film, avremo la presenza dell'Orchestra di Librino, che ha accompagnato a Catania la vicenda di Beppe e che il 21 marzo ha suonato in teatro per le vittime di mafia, raccontando anche la conclusione del secondo anno di attività di Libera, Save the Children, l'Università di Ingegneria e quella di Scienze della Formazione per realizzare un laboratorio sui paesaggi delle mafie".




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.