Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledý, 20 settembre 2017

Pubblicato: 11/07/2017

Lite tra cugini finisce a fucilate

Ramacca. Divisi dai clienti in un bar, poi l'agguato e il ferimento sotto casa

RAMACCA (CATANIA) - La scorsa notte i carabinieri hanno fermato il sorvegliato speciale 49enne Giuseppe Oglialoro a Ramacca, ritenuto l’autore del tentato omicidio del cugino di 40 anni, anch’egli pregiudicato del posto. Ieri sera i due, all’interno di un bar del centro, hanno dato vita a una furibonda lite, sembra per vecchi dissidi di carattere familiare.

Divisi dai clienti presenti nell’esercizio pubblico i due rientrano nelle rispettive abitazioni. Ma poco dopo il quarantenne raggiunge il parente e nel vialetto di casa lo affronta reclamando altri chiarimenti. Per tutta risposta, il sorvegliato imbraccia un fucile da caccia ed esplode dei colpi indirizzandoli al volto e al petto del cugino. La vittima, seppur ferita, riesce a fuggire a piedi trovando rifugio nella guardia medica, poi è stato trasferito d’urgenza all’Ospedale Gravina di Caltagirone.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.