Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 19 novembre 2017

Pubblicato: 29/06/2017

La Lega rompe con Micciché

Il ventilato avvicinamento degli alfaniani a Forza Italia spacca l'alleanza. Attaguile (Noi con Salvini): "Loro parte del fallimento Crocetta". Ultimatum a Musumeci: "O con noi o con loro"

CATANIA - Il ventilato avvicinamento degli alfaniani al centrodestra siciliano ha messo in agitazione la Lega che annuncia di volersi tirare fuori dall'alleanza qualora l'ingresso della componente di Ap si concretizzasse. “Come abbiamo sempre sostenuto sin dal primo istante, non staremo un secondo di più con chi soltanto ipotizza un’apertura della coalizione ad Alfano, Castiglione e ad Alternativa popolare” si legge in una dura nota firmata dal segretario nazionale di Noi con Salvini, Angelo Attaguile.

“Da tre anni ripetiamo che con gente come Alfano e Castiglione non ci vogliamo avere nulla a che fare. E – lo sottolineo – siamo noi che con questi personaggi, che hanno affossato la nostra Isola, alcuni dei quali come Cascio e Castiglione, sono coinvolti in tristi vicende giudiziarie, mai e poi mai ci siederemo a parlare. Evidentemente Micciché e Forza Italia sono per un ritorno al passato, sono per tenere la Sicilia ancora schiava di certi poteri e giochetti, ma non contino sul nostro supporto. Alfano ha governato fino a ieri con Crocetta, prendendo parte al governo più fallimentare della storia siciliana: come si può soltanto pensare di amministrate con costoro?”.

Attaguile lancia un ultimatum anche all’alleato Nello Musumeci: “Avevo già invitato l’amico Nello a chiudere col passato, prendo atto invece che Diventerà Bellissima continua a dialogare con Forza Italia e Micciché nonostante l’apertura di quest’ultimo a certi personaggi di cui la gente è stufa. Per quanto ci riguarda, quindi, noi andiamo da soli, con un nostro candidato governatore, Matteo Salvini ha già indicato me in conferenza stampa a Catania, e siamo disponibili a dialogare solo con chi condivide la nostra idea di netto taglio col passato. Diamo appuntamento a tutti coloro che vogliono voltare pagina assieme a noi, all’incontro pubblico che terremo sabato alle ore 19, in piazza Cavour a Pantelleria”.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.