Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 22 novembre 2017

Pubblicato: 28/06/2017

3Sun, con Ampere fotovoltaico low cost

Pannelli meno costosi e più efficienti: presentato nella fabbrica catanese di Enel Green Power il progetto finanziato dal programma europeo Horizon 2020. Investimenti per 14 milioni di euro

PALERMO - Pannelli fotovoltaici meno costosi e più efficienti. E' questo lo scopo del progetto Ampere (acronimo di Automated photovoltaic cell and Module industrial Production to regain and secure European Renewable Energy market), presentato a Catania, nella sede di 3Sun, la fabbrica di pannelli fotovoltaici di proprietà di Enel Green Power.

Il progetto è finanziato dal programma europeo di ricerca e innovazione Horizon 2020 European Call LCE-09-2016-2017, ed è finalizzato all'incremento della competitività delle industrie europee nel fotovoltaico con un'elevata produttività a costi competitivi. Il consorzio di Ampere comprende tutti i più importanti centri di ricerca europei e le industrie leader nel campo del fotovoltaico ed è coordinato da 3Sun.

Ampere ha l'obiettivo di sviluppare una linea pilota completamente automatizzata per la produzione di moduli basati su una tecnologia innovativa ad alta efficienza. Saranno realizzati nella prima metà del 2018, per arrivare a una produzione massima di 240 MWp nel 2019.

L'importo del finanziamento per il consorzio Ampere è di 14 milioni di euro (di cui 8,3 mln per 3Sun e 0,5 mln per Enel Green Power) destinati all'acquisizione e installazione di attrezzature nel sito 3Sun di Catania.

Questo finanziamento è collegato a quello attualmente in fase di istruttoria da parte di Invitalia, di 14,1 milioni di euro, già stanziati dal ministero dello Sviluppo Economico e dalla Regione Sicilia. Sono destinati all'acquisto delle attrezzature di produzione e agli impianti per la riconversione tecnologica del sito 3Sun.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.